Tapparelle elettriche: la soluzione smart in casa

Solo pochi anni fa pensare di potere installare delle tapparelle elettriche comportava uno sforzo impegnativo soprattutto dal punto di vista economico, invece, oggi trasformare la propria casa in un ambiente tecnologico è estremamente facile.

Grazie alle nuove tecnologie basterà posizionare un motore all’interno del sistema di avvolgimento e pronunciare una semplice frase o battere le mani per far funzionare tutto.

I dispositivi sono super silenziosi e pratici e in base alle esigenze sarà possibile controllarli da remoto – come descritto sopra – o tramite un interruttore da pigiare o un telecomando, senza nessuna fatica fisica.

Sono, inoltre, molto più sicure delle serrande tradizionali in quanto non essendo possibile sollevarle dall’esterno costituiscono una protezione da ladri e malintenzionati.

  1. Come funzionano?
  2. Quali sono i costi di installazione?
  3. Come installare le tapparelle elettriche

Come funzionano?

Nella maggior parte delle abitazioni – finora – si è abituati a alzare e abbassare le tapparelle in modo meccanico, tirando la corda con un certo vigore. Questo, oltre a richiedere una certa forza fisica, porta inevitabilmente all’usura dell’intera struttura. Quante volte è capitato di inceppare la corda o di non riuscire a trattenerla facendo precipitare e schiantare la serranda? La soluzione più pratica e comoda consiste nel montare un motorino all’interno del cilindro di avvolgimento che attraverso un impulso elettrico solleva o abbassa la serranda.

Se si opta per questo tipo di sistema occorre attenzionare alcuni aspetti prima di procedere con l’acquisto. Nello specifico:

  • il peso delle tapparelle misurando la larghezza e la lunghezza degli avvolgibili e considerando anche la parte che finisce nel rullo,
  • il peso specifico per metro quadro del materiale con cui sono realizzate le tapparelle,
  • confrontarsi con l’istallatore per scegliere il sistema di controllo più adeguato.

Per quest’ultimo aspetto diverse sono le alternative da tenere in considerazione grazie ai passi da gigante fatti dalle tecnologie moderne.

Attraverso l’uso di un telecomando o di un’applicazione sullo smartphone è possibile impostare un timer che fissa gli orari di apertura e di chiusura o se si esce di casa in fretta si possono controllare le tapparelle a distanza. È pure possibile impostare i comandi vocali su Alexa e Google Home gestendo tutto dal proprio letto o mentre si cucina.

Quali sono i costi di installazione?

Negli ultimi anni i motori elettrici sono sempre più diffusi e trovare case smart è sempre più frequente. Proprio per questo i costi sono abbastanza contenuti e dipendono da alcuni fattori come:

  • la qualità del dispositivo;
  • il modello e i materiali utilizzati;
  • la tecnologia e gli accessori di controllo;
  • il peso della serranda;
  • la grandezza del tubo di avvolgimento.

Acquistare dispositivi di qualità e avere un budget flessibile permetterà di conservare un alto livello di efficienza e sicurezza nel tempo.

I modelli base partono da un costo di una trentina di euro e sono in gradi di sostenere un peso di 40 kg, i modelli più avanzati costano diverse centinaia di euro, ma hanno tanti optional aggiuntivi come per esempio il controllo centralizzato senza fili, le centraline programmabili, il sistema di bloccaggio antifurto, il comando manuale in caso di emergenza.

Come installare le tapparelle elettriche

Per installare le tapparelle elettriche non è necessario rimuovere e cambiare quelle che si possiedono già. Infatti se le serrande sono ancora in ottimo stato, ma non avete più voglia di contrastare con la corda basta inserire un motorino all’interno del rullo e montare al posto della corda un interruttore. È consigliabile rivolgersi a un professionista per evitare danni, ma se siete degli esperti del fai da teecco i passaggi da seguire:

  1. assicurarsi che la serranda sia completamente abbassata e aprire la sezione in cui vi è posizionato il rullo;
  2. rimuovere il vecchio rullo;
  3. fissare i supporti laterali e tagliare la sezione del nuovo rullo a misura;
  4. collocare il motore all’interno del rullo, stringere le ghiere e fissare il propulsore con delle viti;
  5. inserire il nuovo rullo con il motore sui supporti laterali e fissare la serranda;
  6. fare passare i fili per la conduzione a distanza direttamente nel condotto riservato alla corda.